Data: 08/03/2009
Insegnante: Maestro Luigi Martone
Luogo: Roma, centro sportivo Fulvio Bernardini

Domenica 8 marzo si è tenuto presso l’impianto sportivo “Fulvio Bernardini” il secondo incontro, di una serie di seminari tenuti dal Sifu Luigi Martone.

Il seminario è stato tenuto sul Lau Ga Gwan (bastone della famiglia Lau), all’evento hanno partecipato numerosi atleti provenienti anche da altri stili di kung fu.
Durante la lezione il maestro Martone ha spiegato oltre alle origini storiche di questa forma, anche l’applicazione delle tecniche con numerosi esempi pratici. L’applicazione di questa forma, prevede l’uso del bastone ad una sola testa, ossia viene usata una sola estremità è quella primaria per colpire; inoltre l’impugnatura è quella tipica del bastone del Sud con i palmi contrapposti, con la presa alla base del bastone (parte più spessa) e con la mano destra avanti.
Il bastone è tra le armi lunghe più importanti; lavorando bene su questa arma si acquisiscono ottime basi per lo studio di tutte le armi lunghe successive. Nell’uso del bastone lo spostamento è importante e ciò è dovuto al fatto che non essendo un arma dotata di lama o punta, bisogna sfruttare il più possibile la coordinazione degli arti per imprimere all’arma grande forza e potenza. Per questa forma non esiste una corrispondente versione “a coppia” come diversamente accade nelle altre forme di bastone dello stile Hung Gar. I numerosi atleti partecipanti allo stage, sin dall’inizio hanno evidenziato un particolar interesse rivolto alla forma; di certo non è una delle più semplici perché caratterizzata da repentini cambi di direzione e da diverse applicazioni delle tecniche. Speriamo che anche il prossimo stage che si terrà nel mese di maggio, sia caratterizzato dalla grande partecipazione raccolta in questo dell’8 marzo sia come quantità di partecipanti che come soddisfazione nella partecipazione.

Galleria di immagini dello stage bastone della famiglia lau